Roma, (askanews) - Alla Facoltà di Giurisprudenza di Palermo, dove il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha insegnato diritto per tanti anni, il giuramento del nuovo capo dello Stato ha riempito di orgoglio territoriale le decine di giovani che hanno affollato l'Aula Augusto Romano, dove è stato allestito il maxischermo per seguire in diretta la cerimonia. "Sicuramente positiva, anche perché suscita immenso senso di orgoglio, di appartenenza, vedere il sentimento di questa terra nel presidente. Sente che non solo è a capo di tutti gli italiani, ma specialmente di noi siciliani", ha dichiarato lo studente Luigi Costa.Riavvicinare i giovani alla politica per il nuovo presidente rischia però di essere una questione ostica. Secondo la studentessa Giulia Pernice: "Riavvicinare è un parolone, perchè non è visto positivamente da tutti i giovani. Veramente da parte mia c'è sicuramente un riavvicinamento alla politica, considerato che, specialmente ultimamente, ho perso un po' la considerazione che avevo dei politici e di tutto il lavoro che ci sta dietro".