Lampedusa (askanews) - "Lampedusa è la porta d'Europa, è la base per un ponte tra i continenti". Questa la sintesi del presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso della sua visita a Lampedusa. Nella più grande delle isole Pelagie il capo dello Stato ha voluto testimoniare la riconoscenza del paese nei confronti di questo lembo di terra, in mezzo al Canale di Sicilia, per quanto fatto nel corso degli anni sulla prima linea dell'accoglienza a centinaia di migliaia di migranti provenienti dall'Africa.

"La vera ragione per cui sono venuto qui è per dire ai lampedusani che l'Italia è orgogliosa di voi. L'Europa è l'Italia sono debitori, sono debitori di riconoscenza a Lampedusa, per le vite salvate, per l'assistenza, per la prima ospitalità date ai migranti", ha detto Mattarella a margine dell'inaugurazione del Museo della fiducia e della speranza per il Mediterraneo.

Il presidente della Repubblica a Lampedusa ha voluto rendere omaggio alla "Porta d'Europa", scultura dell'artista Mimmo Paladino, varco simbolico verso il vecchio continente, dove ha deposto una corona di fiori prima di partecipare alla mostra dedicata alle migliaia di persone che perdono la vita nel tentativo di raggiungere l'Europa.

Mattarella ha anche ricordato la piccola Favour, la bimba di 9 mesi sbarcata sa Lampedusa la settimana scorsa, completamente sola dopo aver perso la madre durante la traversata nel Canale di Sicilia: "Quanti bimbi arrivano qui da soli. Da ultimo la bimba di 9 mesi, arrivata qui senza nessuno, e ormai necessariamente italiana".

Il saluto a Lampedusa ha offerto al capo dello Stato l'occasione di affrontare anche il tema delle periferie. "Lampedusa viene spesso definita periferia - ha detto Mattarella -. È un termine che andrebbe abolito. Non esistono periferie. Il nostro paese, come qualsiasi altro paese, è fatto da tanti centri, tutti parimenti importanti. Tutti parimenti decisivi per la storia del nostro paese. Occorre garantire loro condizioni di vita che siano le stesse dei grandi centri urbani. Questo richiede impegno e in questo Lampedusa ha diritto all'aiuto e avrà tutto l'aiuto necessario", ha concluso il capo dello Stato.