Roma, (askanews) - Prima atto da Presidente della Repubblica, la visita alle Fosse Ardeatine. Dopo l'elezione Sergio Mattarella si è recato presso il mausoleo luogo dell'eccidio nazista del 1944, nelle cave dove morirono 335 persone. L'omaggio del capo dello Stato è durato poco meno di quindici minuti. Mattarella è arrivato e andato via nella Panda grigia con cui aveva iniziato la giornata.Una visita privata e insieme una tappa altamente simbolica fra passato e presente. "L'alleanza tra nazioni e popolo - ha detto Mattarella - seppe battere l'odio nazista, razzista, antisemita e totalitario di cui questo luogo è simbolo doloroso. La stessa unità in Europa e nel mondo saprà battere chi vuole trascinarci in una nuova stagione di terrore".