Roma, (askanews) - "Sono molto lieto di darvi il benvenuto qui al Quirinale, di accogliervi assieme al presidente del Consiglio. Le Olimpiadi e le Paralimpiadi sono un evento straordinario, per tutto il mondo, ovunque. Rio de Janeiro è stata per quattro settimane il centro del mondo, seguita, guardata con amicizia da tutte le nazioni": lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ricevendo al Quirinale gli atleti vincitori di medaglie alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Rio de Janeiro. In platea, oltre al presidente del Consiglio Matteo Renzi, anche il presidente del Coni Giovanni Malagò e il presidente del Comitato italiano paralimpico Luca Pancalli.

"Lo sport è una risorsa grande per ogni paese, è un investimento sempre altamente proficuo, soprattutto quando la cura delle eccellenze va di pari passo con la diffusione della pratica sportiva", ha aggiunto il capo dello Stato, senza alcun riferimento diretto alla mancata candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024. Dalle parole pronunciate al Quirinale traspare tuttavia il suo rammarico per quella che evidentemente ritiene una occasione persa.