Roma, (askanews) - "Trovo sempre più giusto associare i libri alla libertà. Più libri, più liberi". "I libri e la cultura possono aiutarci a raggiungere un traguardo di libertà più avanzato e più solido". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, all'inaugurazione del Salone del Libro di Torino, invitando a non considerare i valori del mercato i soli a cui tutto deve conformarsi.Secondo il capo dello Stato la libertà si fonda "su saperidiffusi, sulla voglia di confrontarsi con le differenze, sulrispetto delle persone e della pluralità. Una libertà che facciacrescere la solidarietà, perché questa è la vocazione autenticadelle donne e degli uomini".