Milano, (askanews) - L'esperienza di Milano ha cambiato le Esposizioni universali a livello mondiale, contribuendo a reinterpretarle. Il ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina al convegno di Coldiretti traccia un bilancio dei 6 mesi di Expo a meno di una settimana dalla chiusura della manifestazione. "Oggi Expo secondo me agli occhi del mondo è uno strumento più moderno, l'Italia si è candidata a rappresentare un tema cruciale come la sfida alimentare globale, penso che usciamo da questi 6 mesi con una consapevolezza maggiore delle sfide che questa questione ci porterà nei prossimi anni" ha detto Martina.Il ministro cita il Presidente della Repubblica Mattarella: Expo dimostra le specificità dell'Italia. "Abbiamo dimostrato che qui per sei mesi abbiamo discusso di questione agricola, alimentare, sostenibilità, lotta ai cambiamenti climatici, difesa del suolo agricolo, e lotta allo spreco alimentare: abbiamo dato un'anima all'Esposizione italiana".La vera svolta, ha detto Martina, è nel sentimento popolare che questa esperienza è riuscita a generare. "Il vero successo sta nel suo linguaggio e successo popolare: gli oltre 20 milioni di biglietti venduti e i numeri che faremo si devono innanzitutto al passaparola. Penso sia la manifestazione più bella di un'Italia popolare che crede nel futuro, in se stessa e viene qui con la curiosità di capire come il mondo interpreta un tema così complicato come la sfida alimentare globale".