Bergamo (askanews) - "Non puoi piazzare una tendopoli in Lombardia per i clandestini. Questi devono essere presi e rimandati a casa loro. La cosa da fare è quello che avevo fatto io da ministro dell'Interno: nel 2011 ne scapparono quarantamila in cinque mesi dalla Libia. Quella fu un'emergenza e io la gestii lavorando per fermare i flussi. E a luglio del 2011 non partiva più nessuno dalla Libia. Io ero andato giù e li avevo fermati. Questo deve fare il governo": Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, a margine di una manifestazione sull'emergenza immigrati organizzata dalla Lega davanti alla Prefettura di Bergamo.