Milano (TMNews) - Nonostante le elezioni amministrative abbiano deciso il passaggio della guida della Regione Piemonte dal centrodestra al centrosinistra il progetto di Macroregione del Nord, uno dei punti fondamentali del suo programma, per Roberto Maroni resta "attualissimo". Intervenuto a margine di un convegno di Assolombarda, il presidente della Regione Lombardia ha sottolineato che la Macroregione "è nelle cose, è in corso un progetto di costituzione della Macroregione delle Alpi. Ho chiamato stamattina Chiamparino per congratularmi con lui e abbiamo parlato proprio di Macroregione. Più attuale di così..." ha concluso riferendosi al nuovo presidente del Piemonte.Quanto a Matteo Renzi per Maroni ha ottenuto un "ottimo risultato" alle europee, ma adesso deve "passare dalle promesse al mantenimento delle promesse. Complimenti a Renzi, adesso deve dimostrare che questo investimento sulle promesse si traduce in fatti". Tra le prime cose da fare, a suo parere, c'è il conferimento di poteri adeguati al presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, per Expo 2015, la cancellazione del Patto di stabilità e l'effettivo conferimento delle risorse promesse dal governo per le infrastrutture come Pedemontana.