Madrid, 24 feb. (TMNews) - Circa un centinaio di immigrati provenienti dall'Africa sub-sahariana sono riusciti a entrare nella mattinata di lunedì nell'enclave spagnola di Melilla, attraversando la frontiera del Marocco, una tripla barriera che circonda la città. Il tentativo è stato compiuto da circa 500 clandestini, come annunciato dalla prefettura di Melilla.Secondo un portavoce della prefettura, l'assalto, compiuto da due diversi punti della frontiera, è stato "molto violento", con i clandestini che hanno utilizzato "bastoni e lanciato pietre contro le forze di sicurezza marocchine e spagnole".Un centinaio di loro, su un totale di 500, sono riusciti a superare la barriera metallica. L'ultimo assalto a Melilla è stato compiuto all'alba del 17 febbraio, quando 150 immigrati sub-sahariani sono riusciti a superare il recinto alto sette metri che separa il Marocco dall'enclave spagnola.