Roma, (askanews) - Anche il mondo del cinema partecipa alla lotta contro i cambiamenti climatici. A Parigi l'attrice premio Oscar Marion Cotillard ha presentato insieme al Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon il progetto "One Heart, One Tree", (un cuore, un albero), un albero virtuale sulla Torre Eiffel, che in vista della Cop21, la conferenza mondiale sul clima, è diventata verde come simbolo di speranza per la salvezza del Pianeta.L'installazione dell'artista Naziha Mestaoui, consentirà a tutti di creare un albero virtuale con il proprio nome sulla Torre, attraverso il proprio smartphone: ogni albero rappresenta un albero reale, che sarà ripiantato in uno dei tanti progetti di riforestazione della Terra."Sono solo una portavoce, sono qui per spiegare questo fantastico progetto" spiega l'attrice. "Quello che spero è che la consapevolezza ci faccia stare più attenti. Se trattiamo meglio il Pianeta, il Pianeta ci darà molto di piu".Ognuno potrà seguire il percorso del proprio albero, che sarà ripiantato in aree dell'Australia, Brasile, Senegal, India, Francia, Peru e Costa D'Avorio. L'idea è unire virtuale e reale, natura e tecnologia e dare a chiunque l'opportunità di fare qualcosa di concreto. "Parigi è solo un punto di partenza - dice l'artista - l'idea è fare la stessa cosa sui monumenti più famosi del mondo e allo stesso tempo contribuire davvero con programmi alternativi di riforestazione e piantare sempre più alberi".