Roma, (askanews) - "Dovevamo sganciare Roma dalle lobby, ma Renzi preferisce sedersi ai tavoli con le lobby". L'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha riservato un attacco durissimo nei confronti del presidente del Consiglio, durante la presentazione del libro "Un marziano a Roma"."Uno dei primi atti della mia giunta è stato cancellare 160 nuovi insediamenti di cemento in 1700 ettari di agro romano, parliamo di 21 milioni di metri cubi edificabili. E' chiaro che quando uno inizia con questo tipo di atto magari qualcuno, i palazzinari come li chiamano a Roma, un po' se la prendono, no"."Quella è l'idea della città che aveva la destra e che probabilmente ha anche Matteo Renzi visto che ha voluto interrompere il mio percorso. Forse vuole tornare a quella visione, a quei costruttori".