Roma, (askanews) - "Chi mi ha accoltellato ha 26 nomi e cognomi e un unico mandante". E' l'attacco di Ignazio Marino, nella conferenza stampa a conclusione del suo mandato."Non ho avuto rapporti turbolenti con il presidente del Consiglio - prosegue - nell'ultimo anno non ho avuto nessun rapporto"."E' chiaro che vedere che dal notaio ci vanno insieme il Pd e quelli che hanno militato con Berlusconi, non mi può far piacere. Non mi fa piacere da democratico".