Roma, (askanews) - Niente dimissioni dopo i nuovi arresti di Mafia Capitale. Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, lo ha ribadito dopo un incontro in Campidoglio nell'Aula Giulio Cesare con il capogruppo di Sel alla Camera Nicola Fratoianni, il vicesindaco di Roma Luigi Nieri, il capogruppo al Comune di Roma Gianluca Peciola e Loredana DePetris."Io sono estremamente determinato, lo sono da sempre, dalla mia elezione, ora ancora di più perché ho raccolto l'assoluta determinazione della mia Giunta, che vuole continuare sul percorso di cambiamento della nostra città"."Un cambiamento - ha proseguito Marino - che è iniziato nel 2013 quando insediatomi chiesi che venissero qui nel nostro palazzo gli ispettori della finanza per controllare quello che era accaduto in passato, e un cambiamento che si può raccontare in tanti modi. Per esempio anche oggi abbiamo discusso del provvedimento dell'assesore Improta che sta portando all'acquisto di 700 nuovi autobus per migliorare la qualità della vita dei nostri cittadini e di quanti vengono a Roma. Con la Giunta Alemanno sono stati acquistati dozzine di filobus e non sono mai arrivati, ma sono arrivate le tangenti. Con noi arriveranno gli autobus e non le tangenti. Mi sembra un bel cambiamento" ha concluso il sindaco.