Roma (askanews) - Dalle prime luci dell'alba di lunedì, complici le favorevoli condizioni meteo, si è registrato un intenso flusso migratorio proveniente dalle coste libiche che ha visto impegnate quattro unità navali della Marina militare italiana, la Fasan, la Sfinge, la Cigala Fulgosi e la Libeccio, operative nel dispositivo di sicurezza aeronavale "Mare sicuro".

La fregata Fasan e la portaeromobili Giuseppe Garibaldi, ammiraglie rispettivamente dell'Operazione Mare Sicuro e della missione europea Eunavfor Med, hanno anche effettuato l'evacuazione sanitaria con elicotteri di diversi migranti in pericolo di vita.

A fine giornata, il salvataggio complessivo è stato di quasi 7.000 migranti.