Dopo essere stata l'unica rappresentante azzurra della palla ovale alle Olimpiadi di Rio, la 24enne arbitra internazionale di rugby punta ad altre designazioni di prestigio nonostante gli scarsi risultati del movimento italiano non siano di aiuto. A cominciare da una cultura rugbista che promuove solo il gioco a quindici e non quello a sette