La famiglia aveva chiesto nel 2014 la riapertura delle indagini