Bologna, 30 novembre - “Le aziende non si rendono conto di quanta innovazione fanno. Devono comunicarla, devono farla di più e devono aprirsi a tutto il grande mondo delle startup”. Questa l'analisi di Marco Gay, presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria, a margine della prima tappa del Viaggio nell'Italia che innova del Sole 24 Ore. Quanto alle istituzioni, Gay si aspetta “un grande investimento sulla banda larga” e un “processo di semplificazione” che sprigioni il potenziale delle imprese.