New Delhi (TMNews) - Nuovo capitolo dell'ormai infinita vicenda dei due marò italiani detenuti in India con l'accusa di avere ucciso dei pescatori. Dopo l'ischemia che ha colpito Massimiliano Latorre, i legali del militare hanno presentato un ricorso alla corte suprema indiana nel quale si chiede il suo rientro in Italia "per consentire un più rapido e completo ristabilimento". La prima udienza del tribunale di New Delhi è in calendario per lunedì 8 settembre e, nonostante i tempi spesso molto lenti della giustizia nel Subcontinente, c'è un certo ottimismo sul fatto che una decisione possa giungere nel giro di alcuni giorni.