Roma, (askanews) - E' arrivata a metà giugno alla guida di Madrid strappando la capitale ai conservatori: Manuela Carmena appartiene alla sinistra di Podemos ma Papa Francesco le piace assai. La neosindaca 71enne lo ha spiegato a margine di un convegno organizzato in Vaticano con i sindaci di 65 citta sulla lotta ai cambiamenti climatici e alla schiavitù moderna, inclusa la tratta delle prostitute.Per Carmena, Francesco è un esempio: "Ho trovato molto interessante l'enclicica Laudato Sì e soprattutto mi è piaciuta moltissimo la frase sulla cultura della custodia. C'è un gran movimento nel mondo sull'economia della custodia, è un valore che fino ad oggi è stato misconosciuto, mentre se non custodissimo e non fossimo custoditi non ci sarebbe vita"."Francesco mi sembra una figura straordinaria" ha aggiunto Carmena "E' un esempio e in questo è una figura didattica; perché non è imponendo leggi ma convincendo che si modificano i comportamenti e per convincere conta l'esempio".E infine qualche parola sugli alleati di governo a Madrid, i socialisti del Psoe: "Non si può lavorare da soli. Davvero vorrei trasmettere l'idea che posizioni diverse aiutano a fare un governo più ricco e più interessante. Così si fa la nuova politica. Siamo abituati all'idea di un partito politico dove si fa il passo dell'oca, tutti dicono la stessa cosa. E' una cosa poverissima, e non è quel che voglio per il comune di Madrid".