Milano (askanews) - Si avvicinava al bancone della farmacia, apriva la giacca per far vedere la pistola (in realtà un'arma giocattolo), minacciava il malcapitato che gli consegnava i soldi che aveva in cassa e poi usciva portandosi la mano alla bocca mandando un rapido bacio alla vittima prima di dileguarsi a piedi.Arrestato il 31 dicembre scorso dai poliziotti motociclisti subito dopo un colpo compiuto ai danni di una farmacia poco distante dalla casa dove vive con l'anziana madre nel popolare quartiere Lorenteggio di Milano, il rapinatore gentiluomo, un 51enne incensurato, ha ammesso di aver rapinato Ladraltre tre farmacie in via Inganni e un'erboristeria in via Lorenteggio a partire dal maggio 2014, due anni dopo aver perso l'impiego come saldatore. La polizia però sospetta che il 51enne possa essere l'autore di altre tre rapine.