Genova, (TMNews) - Travolto dalla piena mentre rientrava a casa dopo aver visitato un paziente. È morto così Elias Kassabji, il medico di origini siriane che risultava disperso dopo le forti piogge che hanno colpito l'entroterra del Levante di Genova. L'onda di piena del rio Poggio lo ha travolto mentre percorreva un piccolo sentiero accanto al corso d'acqua insieme al padre del paziente appena soccorso. L'uomo che era con lui si è salvato ed è finito in ospedale, il corpo dei medico invece è stato trovato lungo il corso del fiume sulle alture di Bogliasco, in località Sessarego, a circa 400 metri da dove era stato visto l'ultima volta. Sul posto, che dista poche centinaia di metri dal campo di allenamento della Sampdoria, è intervenuto il medico legale, Marco Salvi: "Sicuramente ha dei traumi esterni, l'autopsia esclude l'eventuale annegamento: ci sono solo due alternative, o il trauma è stato sufficiente a determinare la morte per immediatezza o c'è l'annegamento".Secondo i primi accertamenti Kassabji sarebbe morto a causa delle lesioni riportate nell'impatto con le rocce sul greto del torrente.