Roma, 12 feb. (askanews) - Le scuse che Enel ha presentato per i disagi a causa delle forti nevicate dei giorni scorsi in Emilia-Romagna, con 200 mila utenze staccate, "sono ben accette", ma non si devono ripetere in futuro, ha dichiarato, a margine del convegno Welfare Italia a Bologna, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, atteso nei comuni più colpiti dalle mareggiate lungo la costa romagnola."Oggi faremo altre 5 o 6 tappe sulla costa - ha spiegato Bonaccini - Chiuderemo a Rimini verso sera incontrando tutti i sindaci del riminese. Abbiamo detto che chiederemo lo stato di emergenza", e per questo "stiamo attendendo che da tutti i comuni, con il coordinamento della province, arrivi la stima dei danni per poterla quantificare e trasmetterla al governo a Roma".La giunta regionale ha "raddoppiato da 2,5 milioni a 5 milioni di euro gli interventi di somma urgenza - ha concluso - Faremo tutto quello che è in nostra facoltà per poter stare vicino ai territori colpiti così duramente".