Bologna (askanews) - Sono in tutto 200 mila le persone rimaste senza elettricità a causa del maltempo in Emilia Romagna. Lo ha annunciato a Bologna il direttore divisione Infrastrutture e reti globali di Enel, Livio Gallo. Per la società entro questa notte "dovrebbe tornare tutto alla normalità" anche nelle due province più colpite dalle forti nevicate, Reggio Emilia e Bologna. Per la Regione c'è stato un "servizio inaccettabile da parte di Enel" nella gestione dell'emergenza. "Abbiamo profuso tutto quanto era possibile" ha risposto Livio Gallo elencando le forze in campo: "900 risorse" su tutto il territorio rimasto senza elettricità; "90 gruppi elettrogeni; più di cento mezzi speciali che hannoavuto anche difficoltà a raggiungere l'alto Appennino. Abbiamo concorso con gli altri distributori, con Terna, Iren ed Hera per fare del nostro meglio. Penso che saremo sicuramente in grado di dimostrarlo". Alcuni sindaci dell'Appennino, hanno annunciato una Class action contro Enel: "Per la class action occorrono motivi fondati, importanti, noi abbiamo fatto tutto ciò che potevamo fare", ha concluso.