Roma, (askanews) - Il nubifragio che doveva colpire Roma e che ha fatto chiudere per precauzione le scuole in città e provincia, è arrivato, ma senza provocare particolari disagi. Allagate alcune zone della Capitale, caos per il traffico e qualche problema all'aeroporto di Fiumicino, dove per sicurezza sono stati sospesi per un breve tempo i rifornimenti di carburante e le operazioni di avvio dei motori degli aeromobili. Alcune stazioni della metro C, pronta e in attesa solo dell'inaugurazione, si sono allagate.La Protezione civile di Roma Capitale prevede il persistere di precipitazioni diffuse sul Lazio, anche a carattere dirovescio o temporale, con attività elettrica e forti raffichedi vento, fino a mezzanotte. Poi il livello di criticità scenderà da rosso ad arancione e le scuole domani saranno riaperte.