Sevare, Mali centrale (askanews) - Il Fronte di liberazione del Macina, un gruppo islamista, è sospettato di essere l'organizzatore dell'attacco a un albergo nel Mali, in cui hanno perso la vita almeno 13 persone, tra le quali quattro soldati del Mali e cinque dipendenti delle Nazioni unite. Lo ha riferito una fonte della sicurezza maliana.Nessuno ha rivendicato l'assalto all'hotel Byblos nella città di Sevare, nel Mali centrale. Non ci sono prove formali che la responsabilità sia da attribuire al Fronte di liberazione del Macina, il nome tradizionale di una regione centrale del Mali, ma sospetti sempre più consistenti sembrano puntare in questa direzione.Il Fronte ha già rivendicato diversi attacchi ed è considerato affiliato ad Ansar Dine, i "Difensori della Fede", gruppo che dal 2012 ha assunto il controllo dell'ampia regione semi-arida del Mali settentrionale. Ansar Dine dal 2013 è nella lista stilata da Washington delle organizzazioni terroristiche e avrebbe stretti collegamenti con al Qaida.(Immagini Afp)