Milano (askanews) - A quasi due anni esatti dalla partita con la quale ha chiuso la carriera, Javier Zanetti torna a giocare a San Siro per una gara benefica a favore dei bambini e della loro corretta nutrizione. Il 4 maggio ha infatti organizzato, attraverso la sua onlus Fondazione Pupi, una partita di vecchie glorie, e non solo, che sarà il primo grande evento sportivo legato all'Expo 2015, al via tre giorni prima. "Ho parlato con Crespo, con Seedorf, con Zamorano, Cordoba, Roby Baggio, Maldini, Zenga, Baresi, sto parlando con Giggs, con Del Piero...non so se tutti potranno giocare però di sicuro faranno parte di questo evento".Ci saranno dunque molti ex interisti, ma anche rossoneri illustri come Andrij Shevchenko e stelle di squadre straniere come l'ex capitano del Barcellona Carles Puyol. L'obiettivo è quello di portare sugli spalti tanti giovani e anche tanti visitatori dell'Expo, di cui Zanetti è un grande sostenitore. "E' una cosa molto importante, sono fiero e onorato di poterne essere 'ambassador', che aprirà Milano al mondo, dobbiamo accogliere tutte queste persone nel migliore dei modi".I biglietti costeranno in media una decina di euro e l'intero ricavato sarà destinato a progetti benefici sulla nutrizione e su un corretto stile di vita dei più piccoli da realizzare a Milano.