Roma, (TMNews) - Malavath Poorna ha appena 13 anni e vanta già un primato: è la ragazza più giovane ad aver scalato l'Everest, la vetta più alta del mondo. Malavath è indiana, di famiglia povera, e non aveva mai scalato prima una montagna. La giovane ha raggiunto il punto più alto della vetta, a 8.848 metri, dopo non poche difficoltà e pericoli, partendo dal lato tibetano della montagna."L'alpinismo mi attirava - dice la giovane - e ho voluto dimostrare che anche una ragazza proveniente da un tribù povera poteva farcela. Volevo che la mia famiglia fosse fiera di me".Malavath ha scalato l'Everest accompagnata da dieci guide nepalesi. Sulla vetta ha poi piantato la bandiera indiana."Mi dicevo: anche se ho solamente 13 anni, se ho la formazione e la forza per scalare la vetta, perchè non dovrei farcela?"La giovane si è allenata per circa 7 mesi su colline rocciose. Poi è partita alla volta della cima: sono serviti 52 giorni per raggiungere la meta."Ho avuto grossi problemi di cibo - racconta - ogni volta che dovevo mangiare, mi veniva da vomitare. La zuppa e le altre razioni erano un vero problema. Ma dovevo mangiare per avere la forza di proseguire".Per il futuro, la ragazza ha un sogno nel cassetto: "Mi piacerebbe continuare con l'alpinismo e con i miei studi. Ma il mio sogno è diventare ufficiale di polizia".(Immagini Afp)