Birmingham, (TMNews) - Non poteva essere che Malala Yousafzai ad inaugurare la biblioteca pubblica più grande d'Europa. La ragazza pakistana, paladina del diritto all'istruzione, ha tenuto a battesimo l'apertura della Library of Birmingham, città dove ha iniziato una nuova vita dopo l'attentato subito ad opera dei talebani."E' un immenso onore per me - ha detto la giovane - perché è qui che mi sono scoperta ancora in vita, sette giorni dopo essere stata colpita". Attivista per i diritti allo studio dei giovani, la 16enne era stata vittima di un attentato sullo scuolabus che la riportava a casa. Oggi, dopo essere guarita, è stata candidata al Nobel per la pace 2013 dal partito laburista norvegese. A Birmingham ha usato parole sull'importanza della cultura che hanno commosso la platea,"Mi sono ripromessa di leggere migliaia di libri e di armarmi della conoscenza - ha dichiarato Malala - Le penne e i libri sono le armi che possono vincere il terrorismo". Malala ha concluso il suo intervento ricordando che "57 milioni di bambini non ricevono istruzione". "Dobbiamo impegnarci per la pace e per lo sviluppo in Paesi come la Nigeria, la Siria e la Somalia".(IMMAGINI AFP)