Roma (askanews) - "Insieme al presidente Chimenti ci abbiamo creduto fin dal primo giorno". Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, è tornato a parlare dell'assegnazione della Ryder Cup 2022 all'Italia. "E' stato costruito un bid veramente eccellente, lo ha detto anche l'amministratore delegato del board che ha valutato, contro grandi paesi golfistici come la Germania, la Spagna e piano piano si erano ritirate il Portogallo e la Danimarca, la Turchia. E' stato un buonissimo lavoro di squadra, il governo, il Coni, la Federazione ci hanno messo la faccia", ha aggiunto Malagò sottolineando che "all'inizio della settimana avevamo avuto la notizia che ospiteremo nel 2018 i mondiali di pallavolo a Torino, insieme all'informale ma molto probabile mondiale di sci a Cortina d'Ampezzo nel Veneto. Anche geograficamente l'Italia è molto ben rappresentata. Se pensate poi all'impegno del Coni sul tema delle periferie sicuramente il Sud avrà una parte, per ovvi motivi, da protagonista. Mi sembra che stiamo facendo molte cose".