Roma (TMNews) - Rodolfo Sabelli, presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, a margine del congresso, chiarisce che se la riforma della giustizia dovesse intaccare l'indipendenza e l'autonomia della magistratura, questo rappresenterebbe una lesione al principio di eguaglianza fra i cittadini.