Palermo (askanews) - Un magazzino abbandonato di una decina di metri quadrati, in un vicolo a pochi passi dal tribunale di Palermo, potrebbe essere stato il teatro di alcuni efferati omicidi di mafia.Proprio per dare risposta a questo dubbio, i carabinieri del Ris hanno eseguito una serie di ispezioni in questo locale, chiuso da una vecchia saracinesca arrugginita, in via Quattro Coronate.I militari della scientifica, che sono entrati nel magazzino con l'aiuto dei Vigili del Fuoco, sarebbero alla ricerca di tracce di sangue o armi. Ma al momento sugli esiti del rilievo vige il massimo riserbo.Ad ogni modo, il locale non sarebbe da ricollegare alle recenti preoccupazioni su possibili attentati al tribunale palermitano.L'input alle indagini sarebbe arrivato dalle dichiarazioni rese da un nuovo pentito, che da alcuni giorni starebbe raccontando ai magistrati i suoi segreti appresi da picciotto della famiglia di Porta Nuova.