Roma, (askanews) - "L'agguato ai danni del presidente del Parco dei Nebrodi, in provincia di Messina, Giuseppe Antoci, rappresenta in tutta la sua gravità quanto sia complicato nel nostro Paese fare il proprio mestiere". Lo afferma ad askanews la presidente nazionale di Legambiente, Rossella Muroni.

"Il presidente Antoci sin dal suo insediamento ha garantito legalità in quel territorio, togliendo ad esempio concessioni per il pascolo ai mafiosi, e questo è quello che torna indietro. In un Paese in cui si rischia la vita semplicemente cercando di applicare la legalità - aggiunge Muroni -. E' fondamentale che Antoci non venga lasciato solo, ma soprattutto è fondamentale che questo Paese smetta di avere eroi, che gli amministratori come i presidenti di parco, che fanno il loro mestiere, sappiano che non gli è richiesto alcun sacrificio a costo della vita. Su questo è fondamente di nuovo che la politica dia immediatamente segnali di solidarietà ma anche di concreta legalità sul territorio".