Palermo (askanews) - "I mafiosi sono ladri di futuro, ladri di speranza. I mafiosi sono ladri di parole. Hanno rubato le parole bellissime della nostra Fede religiosa, del nostro vocabolario, usandole a loro piacere. Hanno rubato la parola onore, che onore ha un uomo che uccide un altro uomo? Hanno rubato la parola famiglia, ma che famiglia è quella che rende infelici altre famiglie uccidendo carabinieri o magistrati? Hanno rubato la parola rispetto, ma che rispetto può avere un uomo che fa inginocchiare un commerciante per chiedergli il pizzo e quindi una parte del suo onesto guadagno?" Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano, stamani a Palermo per inaugurare la nuova stazione dei carabinieri del quartiere Uditore, ricavata in quello che fu l'ultimo covo di Totò Riina.