Roma, (askanews) - Alla presentazione del calendario 2015 della polizia di Stato, il capo della Polizia Alessandro Pansa ha fatto un commento sull'inchiesta della Procura di Roma sui rapporti fra mafia e politici nell'amministrazione capitolina. Secondo Pansa, che poco prima discuteva con l'artista autore del calendario Vittorio Storaro delle abilità dei poliziotti, tra cui prontezza, coraggio e prevenzione, è proprio quest'ultima qualità che permette di registrare meno "situazioni di drammaticità"."Le poche situazione di drammaticità che accadono nel nostro paese significano un certo numero rispetto a un numero molto più ampio che invece non accade grazie all'azione di prevenzione che viene svolta - ha spiegato Pansa - poi è evidente che ci sono delle patologie, c'è l'azione giudiziaria, significa che il sistema nel nostro paese è così forte, che deve essere anche in grado di andare a colpire quelle che sono delle patologie quelle che sono le devianze che purtroppo ci sono, però dobbiamo essere consapevoli di essere in grado di prevenire quello che si può e quel poco che non si riesce a prevenire siamo in grado di colpire".