Caracas (TMNews) - Dopo i funerali di Hugo Chavez il Venezuela comincia ad affrontare il turbolento cammino verso l'elezione di un nuovo Presidente. Il delfino di Chavez, Nicolas Maduro ha giurato come capo di Stato ad interim.Una decisione fortemente contestata dall'opposizione guidata da Henrique Capriles che non si è presentata in aula e ha convocato la stampa."Che il mondo sappia che è stato un giuramento fraudolento - ha spiegato Capriles - non c'è in Venezuela alcun modo di diventare Presidente della Repubblica per decreto o per sentenza. Si diventa Presidente per voto popolare".Maduro ha risposto indirettamente nel suo discorso di investitura in cui ha annunciato di aver già chiesto ufficialmente alla Commissione Elettorale Nazionale la convocazione immediata delle elezioni presidenziali. La legge prevede che si tengano entro trenta giorni.