Roma, (TMNews) - "La sentenza non esclude la doppia eterologa, cioé la possibilità che entrambi i componenti della coppia siano sterili e richiedano gameti da donatore. La fecondazione eterologa sarà inserita nei livelli essenziali di assistenza che sono in fase di aggiornamento. E' necessario inoltre destinare una quota del fondo sanitario nazionale per permettere la procreazione assistita eterologa nei centri pubblici. L'obiettivo è quello di mettere le Regioni ed i centri pma nelle condizioni di partire subito con l'eterologa appena approvato il decreto legge che ho intenzione di proprorre prima della pausa estiva". Così il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha presentato in Commissione Affari Sociali della Camera, il decreto che disciplina la fecondazione eterologa.