Londra (TMNews) - La nostalgia del grande impero anglo indiano assume forme diverse. A volte sotterranee.A Londra un tunnel d'epoca vittoriana è in corso di ripristino e dovrebbe entrare in funzione entro il 2018. I lavori, di ampia portata, sono in corso da tre anni perché bisogna ingrandire e allargare il tunnel costruito nel 1878 per permettere il transito dei treni odierni.La galleria, lunga 550 metri, secondo gli esperti è un'opera straordinaria dell'ingegneria vittoriana e prima di essere abbandonata servì egregiamente allo scopo di fare viaggiare per molti anni i convoglio dell'epoca.Ma quando sono cominciati i lavori di recupero, i depositi di decenni avevano alzato il livello di operazione di quasi due metri. E così per prima cosa sono iniziati i lavori di scavo."I treni di oggi, spiega Linda Miller, l'ingegnere responsabile del progetto, hanno una struttura molto più larga e più alta rispetto ai treni a vapore. Sono soprattutto i tralicci elettrici sopra di loro a crearci problemi. Abbiamo dovuto aumentare la profondità della galleria, consolidando le pareti con strutture di sostegno per evitare crolli".Ma ancora una volta, nelle analisi approfondite per calcolare la portata delle pareti laterali, i tecnici sono rimasti colpiti dalla maestria con la quale il tunnel venne costruito oltre 130 anni fa, una base solidissima su cui viaggeranno i treni di ultima generazione. A proposito di quella nostalgia del grande impero anglo-indiano.(Immagini Afp)