Londra (TMNews) - Giornate difficili per milioni di pendolari londinesi: la metropolitana della capitale britannica è stata infatti in parte bloccata dallo sciopero dei lavoratori della celebre Tube, che protestano per l'annunciata chiusura degli sportelli dei ticket e il taglio di 950 posti di lavoro. Le agitazioni sono previste per 48 ore e coinvolgono in modo diverso tutto il più grande sistema metropolitano del mondo. Molti pendolari, tentando di raggiungere i posti di lavoro hanno vagato per le vie di Londra, cercando mezzi di superficie. E qualcuno di loro era molto seccato. "Sono degli egoisti - dice un uomo parlando degli scioperanti - sono maiali ignoranti per dirla tutta. Sono decisamente egoisti e tutto ciò è ridicolo"."Era davvero tutto bloccato - aggiunge una ragazza - poi è andata un po' meglio. Il mio ragazzo ha dovuto aspettare per ore". I sindacati sono sul piede di guerra e annunciano nuovi scioperi nei prossimi giorni, mentre il sindaco di Londra, Boris Johnson, che ha voluto i tagli, parla di una protesta "inutile".