Palermo, (TMNews) - Rimborsi spese per missioni nel territorio nazionale, mai effettuate o con ricevute modificate nelle date e negli importi. Alberghi, ristoranti, regali e CD musicali indebitamente portati a rimborso, così come alcune missioni create ad arte in coincidenza di eventi folkloristici o di ricoveri medici in cliniche di altre regioni. Sono queste voci della truffa messa a segna da alcuni dipendenti del comune di Lipari.Per questo i militari della Guardia di finanza di Milazzo, in provincia di Trapani, hanno notificato 6 ordinanze di obbligo di dimora nei confronti di ex amministratori e dipendenti del comune eoliano.L'indagine ha permesso di accertare che i denunciati, al termine di viaggi per missione, presentavano documentazione non regolare e non ammissibile a rimborso, percependo somme non dovute, per un importo complessivo di oltre 32mila euro.