Kekla, Libia (TMNews) - Duri combattimenti a colpi di artiglieria sono in corso a ovest di Tripoli tra ribelli e forze filo-governative che tentano di riprendere il controllo della capitale libica, da agosto in mano alle milizie islamiste.Secondo alcune testimonianze, in questi combattimenti intorno alla città di Kekla, a circa 120 chilometri a sud ovest della capitale libica, viene fatto uso di armi pesanti e razzi.L'11 ottobre, le milizie filo-governative di Zentan, località a 170 chilometri a sud ovest di Tripoli, hanno lanciato un'offensiva contro le milizie rivali di "Fajr Libya", 'L'Alba della Libia", che hanno occupato la capitale libica a fine agosto.La città di Kekla è una roccaforte delle milizie ribelli e secondo le parole del sindaco oltre 100 persone sono state uccise negli scontri e oltre 300 sono rimaste ferite dall'inizio dei combattimenti. Ma non è stato ancora possibile confermare in maniera indipendente questi dati.Coalizione eterogenea di milizie islamiste, per lo più provenienti da Misurata, Fajr Libya ha conquistato Tripoli dopo diverse settimane di accaniti combattimenti. Al governo libico non è rimasto che esortare gli abitanti della capitale alla disobbedienza civile, nell'attesa dell'arrivodell'esercito che ha ricevuto l'ordine di avanzare verso Tripoli per liberarla dai gruppi armati.(Immagini Afp)