Milano (TMNews) - Sono stati liberati con una operazione dei servizi segreti i 49 ostaggi turchi sequestrati dall'Isis in giugno durante un attacco jihadista al consolato di Mosul, in Iraq.Gli ostaggi liberati - tra i quali diplomatici, militari e bambini - sono giunti in Turchia all'aeroporto di Sianlurfa ricevuti dal primo misitro Ahmet Davutoglu - che ha dato l'annuncio della liberazione - e dalla moglie.La liberazione degli ostaggi apre ora un nuovo scenario per la coalizione internazionale contro l'avanzata dell'Isis.Fino ad oggi infatti il governo turco ha sempre detto che la questione degli ostaggi di Mosul era un ostacolo per impegnarsi maggiormente contro lo Stato Islamico, temendo ritorsioni dirette sui prigionieri.Le autorità turche non hanno fornito fino ad ora alcun dettaglio sulle dinamiche della liberazione.(immagini Afp)