Roma (TMNews) - Nel primo Consiglio dei ministri del nuovo governo verrà eliminato lo stipendio che i ministri ricevono in aggiunta a quello parlamentare. "Un residuato senza senso" lo ha definito il premier Enrico Letta all'assemblea di Rete Imprese Italia.