Roma (TMNews) - Il premier Enrico Letta ha ricordato il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti di scorta: Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani, nel 21esimo anniversario della loro morte, avvenuta a Capaci (Pa) per mano della mafia. Lo ha fatto intervenendo a Roma all'assemblea annuale degli industriali che hanno sottolineato le parole del presidente del Consiglio con un lungo e commosso applauso.