Le lenti a contatto sono molto comode ma durante l'estate occorre adottare qualche accorgimento in più. Ce ne parla il dottor Francesco Loperfido, oculista al San Raffaele di Milano e oftalmologo della Commissione Difesa Vista.
Durata della lente. Per evitare infezioni, in estate sarebbe opportuno utilizzare lenti giornaliere. Col caldo o con la salsedine la lente può infatti disidratarsi più facilmente.
Contenitore. Se utilizziamo lenti settimanali o mensili, conserviamole in contenitori alti. Dal momento che le impurità e i batteri si depositano sul fondo, scegliere un contenitore che permetta di mantenere le lenti in sospensione riduce significativamente le possibilità che si sporchino.
Tempo di applicazione. Non superare le 8/12 ore giornaliere.
Allergie. Se si è sensibili agli allergeni primaverili o estivi, utilizzare lenti giornaliere.
Non dormire con le lenti. Addormentarsi con le lenti a contatto è sconsigliabile. Chiudendo le palpebre, infatti, il ricambio di ossigeno sulla superficie corneale è estremamente ridotto e questo crea una sofferenza del tessuto che, se protratta, può provocare danni