Roma, (askanews) - "Nel corso del 2015 gli effetti deitagli saranno pesantissimi e produrranno anche la reazionerabbiosa dei cittadini". Lo ha spiegato il presidente dellaRegione Puglia, Nichi Vendola, che in un'intervista ad askanewsha parlato delle ripercussioni della legge di stabilità. "Tra ciòche verrà tolto alle Regioni e ai Comuni - ha spiegato -pioveranno tagli per 10 miliardi di euro che significherannointerventi drammatici sull'organizzazione sanitaria, ildimagrimento delle reti dei servizi di protezione sociale, iltaglio del trasporto pubblico locale che garantisce il dirittoalla mobilità a milioni di pendolari, lavoratori e studenti.Salteranno - ha aggiunto Vendola - le borse di studio e ilcontributo agli affitti per le famiglie indigenti. Il rischio èche venga colpito al cuore ciò che resta del welfare". Vendola hapoi concluso sottolineando che "le Regioni non possono pensareche si trasformi in sostenibilità un taglio che non èsostenibile".