Roma, (TMNews) - Non è compatto il Pd dietro la legge elettorale di Matteo Renzi. E Francesco Boccia, deputato del partito democratico, è chiaro entrando a Montecitorio: "Io un pasticcio non lo voto". Boccia chiede la possibilità effettiva per gli elettori di scegliere chi votano e la parità di genere. Quanto al premier e segretario del partito, osserva "Io l'ho votato, ma non perché portasse il paese su questa strada"