Roma (TMNews) - Nessun taglio alla sanita né nuove tasse, anzi una diminuzione della pressione fiscale di 1 punto percentuale in tre anni. I dettagli della legge di stabilità annunciati dal premier Enrico Letta smentiscono le voci che si sono rincorse negli ultimi giorni. "Calo delle tasse che comincia subito e nell'arco del triennio il calo della pressione fiscale complessiva passerà dal 44,3% al 43,3%".Letta annuncia una diminuzione delle tasse per lavoratori, famiglie e imprese grazie ad una manovra del valore di circa circa 11,5 miliardi nel 2014 reperiti fra le altre cose grazie a tagli alla spesa, dismissioni immobiliari e interventi fiscali. "Sono soddisfatto del lavoro che è stato fatto - ha detto il premier - è un passo significativo nella giusta direzione".Letta ha voluto sottolineare anche la centralità del Parlamento a cui toccherà insieme con le parti sociali decidere come usare queste risorse sbloccate per lavoratori e imprese.