Genova (askanews) - "Sono sempre dispiaciuto se c'è un leghista insoddisfatto, ma Luca Zaia non si tocca". Lo ha detto questa mattina a Genova il segretario della Lega, Matteo Salvini, commentando le polemiche in Veneto tra il sindaco di Verona, Flavio Tosi, e il candidato del Carroccio alla presidenza della Regione, Luca Zaia."Sul Veneto - ha sottolineato il leader leghista - sono al lavoro da ieri con Luca Zaia per confermare il buon governo di questi 5 anni: non ho più tempo per le polemiche interne, per i litigi e per le beghe"."Ognuno - ha aggiunto Salvini - è adulto e vaccinato, e Luca Zaia è un patrimonio che è mio dovere tutelare e rioffrire ai veneti che sceglieranno se votare lui o la Moretti. Lascio liberi i veneti - ha concluso - di scegliere tra quello che Zaia ha fatto e quello che l'amica degli estetisti sta promettendo".