Roma, (askanews) - Renzi è una pedina, il servo sciocco di Bruxelles. Volano insulti nei confronti del premier e un vaffa verso la Fornero. Una pioggia di critiche del leader della Lega, Matteo Salvini, verso l'esecutivo durante la manifestazione indetta dal Carroccio a piazza del Popolo, a Roma. Migliaia di militanti leghisti ed esponenti di CasaPound hanno preso parte al raduno "Renzi a casa"."Oggi lanciamo un progetto aperto a chiunque ci sta ma non sta al governo con Renzi. Alfano si autoesclude avendo scelto la poltrona", dice Salvini.Secondo il leader leghista, in particolare, in materia di immigrazione la politica gestita da Renzi e Alfano è devastante."Oggi è un segnale per 60 milioni di italiani che non vogliono morire di tasse, immigrazione, campi rom e banche, cioè quello di cui ci sta riempiendo Renzi".In piazza, accanto agli striscioni leghisti, ci sono anche militanti di estrema destra e ritratti di Benito Mussolini.Contemporaneamente a Roma sfila un altro corteo. È quello dei centri sociali, degli studenti e dei precari per la manifestazione anti-Lega #MaiConSalvini."Siamo in piazza a dire che rifiutiamo qualunque politica xenofoba e razzista che invece troviamo a piazza del Popolo con Salvini".