Roma, (TMNews) - Arrestato per peculato il presidente del consiglio di amministrazione di una società di riscossione tributi a livello nazionale di Lecco: ha sottratto negli anni 7 milioni di euro destinati ad alcuni enti locali. L'uomo, 65 anni, ha invece utilizzato il denaro per scopi personali: acquisto di auto di lusso, viaggi, ristrutturazioni edilizie, lingotti d'argento e monete d'oro. Il vero hobby è risultato l'allevamento di cavalli da rodeo. Un milione e mezzo è stato infatti destinato a due ranch di sua proprietà - uno in Italia e l'altro negli Stati Uniti - per l'allevamento di cavalli da destinare al particolare sport.La Guardia di Finanza di Lecco ha arrestato l'uomo che, a partire dal 2008, risulta aver illecitamente stornato parte dei tributi derivanti dalle affissioni pubblicitarie destinandoli a propri fini personali.Dalle indagini delle Fiamme Gialle è emerso come il presidente avesse acceso due conti corrente presso altrettanti istituti di credito, intestandoli formalmente alla società di riscossione ma dimenticando di farli confluire nella contabilità ufficiale.Sottoposti a sequestro denaro contante, lingotti d'argento emonete d'oro per un valore di oltre 100mila euro.